• Progetto Fattorie Marchigiane
Home Page /
Servizi /
Progetti Speciali /
Progetto Fattorie Marchigiane
Panes Content Table

 

Titolo progetto:

Sistemi innovativi di miglioramento della qualità e del riciclo dell’acqua negli allevamenti
e nella filiera agroalimentare

Riferimento bando:

Programma di sviluppo Rurale 2014/2020-  M16.1.A.2 Finanziamento dei Gruppi Operativi- FA 2A Bando : Sostegno alla creazione e al funzionamento di Gruppi Operativi del PEI -  Azione 2 “Finanziamento dei Gruppi Operativi”

Partenariato Progetto:

Il partenariato del Gruppo Operativo è costituito da:

                                                                      

CAPOFILA:

Fattorie Marchigiane

COOPERLAT SOCIETA’COOPERATIVA AGRICOLA

partner effettivo di progetto settore agro-alimentare

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELL’UMBRIA E DELLE MARCHE

Togo Rosati partner di progetto con il compito scientifico

ISTITUTO MARCHIGIANO DI TUTELA VINI - I.M.T.

partner effettivo di  progetto settore agro-alimentare

BOVINMARCHE ALLEVATORI MARCHIGIANI SOCIETA` COOPERATIVA CONSORTILE AGRICOLA

partner effettivo di progetto settore agro-alimentare

MECCANO SPA

partner effettivo di progetto con ruolo di divulgazione dei risultati di progetto.

 

Obiettivi del progetto e innovazione introdotta:

Obiettivo del presente progetto è l’introduzione di una strategia di intervento nel trattamento  e recupero delle acque di processo negli impianti di trasformazione delle filiera carne, del latte e del vino, mediante l’utilizzo del biossido di cloro in sostituzione dei prodotti a base di ipoclorito di sodio.

La stessa molecola sarà utilizzata nel miglioramento dell’allevamento, ovvero nel trattamento igienizzante dell’acqua di abbeverata al fine di migliorare lo stato igienico sanitario e il benessere degli animali.

Il biossido di cloro è una molecola che ha un’elevata capacità battericida, virucida ed alghicida oltre ad essere efficace nella rimozione del biofilm. E’ un disinfettante che agisce per ossidazione e non per clorazione. Tale meccanismo d’azione non produce composti clorurati nelle reazioni con sostanze organiche eventualmente presenti nelle acque o nelle superfici di lavoro. Numerosi studi dimostrano come il biossido di cloro non porti a differenza del cloro, la formazione di THM (trialometani) , composti potenzialmente tossici per la salute umana ed animale. Il biossido di cloro inoltre a differenza dell’ipoclorito di sodio non determina elevati livelli di cloriti nell’acqua trattata. Alle concentrazioni efficaci non risulta aggressivo nei confronti dell’acciaio e dei comuni materiali utilizzati per la realizzazione delle attrezzature.

 

Attività GIUGNO-LUGLIO-AGOSTO 2018:

-1° Giugno: avvio ufficiale del progetto

-26 giugno : Kick off meeting

 Presso la sede del Consorzio Cooperativo Fattorie Marchigiane di Montemaggiore al Metauro si è tenuto il Kick-off meeting del progetto. Obiettivi dell’incontro , in quanto prima riunione operativa , era la presentazione ufficiale del progetto e l’avviamento della fase di realizzazione. In allegato la locandina dell’incontro, lista dei partecipanti, presentazione ppt  del piano di comunicazione del progetto presentato dalla Dott.ssa Urbani e verbale dell’incontro .

-3 agosto: Pubblicazione graduatoria

Beneficiando già di una ottima posizione nella fase di setting up (decimo nella graduatoria), il progetto è arrivato terzo nella graduatoria di merito .

 

Attività SETTEMBRE –OTTOBRE-NOVEMBRE 2018:

-11 settembre : primo Incontro tecnico tra i partner di progetto per mettere a punto una metodologia  di studio che dovrà fissare i contenuti  calabili e generali per trovare il quantitativo perfetto da applicare nelle  aziende bersaglio;  Le aziende saranno così suddivise :

-n. 3 allevamenti da ovini da latte, di cui n.2 nel cratere del terremoto che ha colpito la Regione Marche nel 2016

-n.3 allevamenti bovini da carne, di cui n.2 nel cratere del terremoto

-n.3 allevamenti bovini da latte , di cui n.2 del cratere del terremoto

-n.3 cantine, di cui n.2 nel cratere del terremoto

-n.2 caseifici , di cui n.1 nel cratere del terremoto;

-n.1 stabilimento industriale di trasformazione latte

-n.1 laboratorio trasformazione carni

Negli allevamenti sopradescritti saranno valutati i sistemi di abbeveraggio e la qualità igienico sanitaria dell’acqua di abbeverata mediante il prelievo e l’analisi di campioni.

Nelle aziende di trasformazione saranno presi in esami i sistemi di approvvigionamento idrico e sarà valutata la contaminazione dell’acqua di processo al fine di sostituire l’ipoclorito di sodio con il biossido di cloro per la sanificazione della medesima prima e dopo il processo produttivo al fine di valutare dopo allontanamento della sostanza organica mediante filtrazione , un possibile utilizzo .

Le risultanze delle indagini saranno utilizzate per la programmazione delle attività delle azioni successive.

-Avvio incontri tecnici per la definizione delle specifiche tecniche relative ai prototipi di abbeveratoi.

-Avvio realizzazione del filmato “prototipo riciclo acqua di lavorazione”  presso sede di Amandola del consorzio Fattorie Marchigiane

 

 

 

foto dell’evento

 

 

 

 

Richiesta di Informazioni
Nome
Società
e-Mail
Aree di interesse
Messaggio
Inserisci il codice visualizzato:

 
 
Meccano S.p.A. - C.F. P.IVA e N. Reg. Imp. 01146570427 - R.E.A. n° 111512 AN
Sede legale ed operativa: 60044 Fabriano - Via G. Ceresani, 1 - Loc. Campo dell'Olmo
Sede operativa di Jesi: 60035 Jesi - Via G. di Vittorio, 4
Mappa del sito  -   Credits: Nautes S.p.A.